Questo sito utilizza Cookies tecnici e cookies di terze parti. Continuando la navigazione e/o cliccando il tasto "Chiudi" se ne accetta l'utilizzo.

ATTIVITA' DI AUSILIO ALLA GESTIONE DEL PERSONALE

• Predisposizione delle lettere di assunzione, variazione, risoluzione e delle altre comunicazioni inerenti il rapporto di lavoro (subordinato, parasubordinato, collaborazioni occasionali, associazioni in partecipazione, etc).
• Richieste di visite fiscali
• Sviluppo e gestione ordinaria dei Fondi di assistenza sanitaria integrativa
(es. per i dipendenti CCNL Terziario: monitoraggio del profilo/regolarità contributiva dell'Azienda iscritta al Fondo EST tramite l'accesso all'area riservata del Portale; inoltro del file telematico per la registrazione dei dipendenti.)
• Sviluppo e gestione ordinaria dei Fondi di previdenza complementare
(es. per i dipendenti CCNL Terziario: monitoraggio del profilo/regolarità contributiva dell'Azienda iscritta al Fondo FONTE tramite l'accesso all'area riservata del Portale; inoltro del file della distinta di contribuzione; inoltro delle comunicazioni relative alle adesioni e alle variazioni richieste dai dipendenti iscritti.)
• Iscrizione e gestione ordinaria dei Fondi dei Dirigenti
(es. per i Dirigenti Commerciali: predisposizione delle comunicazioni relative all'assunzione o nomina, alle variazioni del rapporto da inoltrare allo Sportello Unico per l'iscrizione dei Dirigenti; verifica dei requisiti per l'iscrizione come Dirigente di Prima Nomina ai fini della riduzione dei contributi dovuti; gestione dei pagamenti tramite accesso all'area riservata del Portale.)

 

ANALISI DEL COSTO DEL PERSONALE

• Elaborazione del costo della retribuzione del dipendente
(conteggio sulla retribuzione lorda e contributi connessi svolto per valutazioni circa assunzioni, variazioni di retribuzione etc.)
• Calcolo del costo delle assenze
• Elaborazione del Budget del personale
(conteggio dei costi del personale in termini previsionali)

 

ADEMPIMENTI CONNESSI ALLA COSTITUZIONE, GESTIONE ORDINARIA E CESSAZIONE DEL RAPPORTO DI LAVORO

Comunicazioni obbligatorie al Centro per l'Impiego di: assunzioni, cessazioni e trasformazione dei rapporti di lavoro
• Domande di incentivi e sgravi contributivi connesse all'assunzione del personale
(il diritto agli sgravi è stabilito per l'inquadramento del personale in determinate tipologie contrattuali - ad esempio il contratto di apprendistato e il contratto di sostituzione di dipendenti assenti per maternità; oppure per l'assunzione di personale che versa in determinate condizioni – ad esempio lavoratori disoccupati da 24 mesi e di lavoratori iscritti nelle liste di mobilità.)
• Aperture, variazioni, accentramenti e chiusure delle posizioni INPS ed INAIL
• Predisposizione ed inoltro delle denunce di infortunio sul lavoro
• Svolgimento delle procedure per la gestione del personale in caso di operazioni straordinarie nelle aziende (cessioni, fusioni, scissioni, affitto di azienda)
• Svolgimento delle pratiche di distacco all'estero
• Svolgimento delle pratiche di regolarizzazione dei lavoratori extracomunitari

 

GESTIONE DELLE PROCEDURE DI CRISI AZIENDALE

Cassa Integrazione Ordinaria, Straordinaria, in deroga: compilazione ed inoltro delle domande
(Tramite l'attivazione della CIG l'INPS eroga un'indennità in favore dei lavoratori sospesi o ad orario ridotto)
Contratti di solidarietà: compilazione ed inoltro delle domande al Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali
(I contratti di solidarietà sono accordi, stipulati tra l'azienda e le rappresentanze sindacali, aventi ad oggetto la diminuzione dell'orario di lavoro; l'Inps integra parzialmente ai lavoratori la retribuzione persa)
• Gestione delle procedure di mobilità: calcolo della contribuzione da versare all'Inps per la collocazione dei lavoratori in mobilità, predisposizione delle dichiarazioni da inoltrare alla Regione per l'inserimento dei lavoratori nella lista di mobilità
(La mobilità è una procedura che può essere esperita dalle Aziende per effettuare la messa in mobilità di alcuni o tutti i dipendenti; al termine della procedura, che prevede la partecipazione dei sindacati, i lavoratori risultanti in esubero e licenziati vengono iscritti nelle liste di mobilità; tale iscrizione comporta benefici contributivi per le aziende che successivamente li assumeranno.)

 

COLLOCAMENTO OBBLIGATORIO LEGGE 68/99
(La Legge sul diritto al lavoro dei disabili prevede che i datori di lavoro privati e pubblici con più di 15 dipendenti siano tenuti ad avere alle proprie dipendenze lavoratori appartenenti alle categorie protette.)

• Predisposizione ed invio del prospetto informativo disabili
• Monitoraggio relativo all'insorgenza ed alla permanenza dell'obbligo di assunzione
• Gestione delle convenzioni, degli esoneri, delle compensazioni territoriali e degli incentivi economici;
(Le convenzioni di programma sono degli accordi stipulati tra impresa e Agenzia del lavoro per la copertura della quota d'obbligo tramite graduale inserimento delle persone disabili, offrendo la possibilità di assumere nominativamente l'intero numero di disabili concordati entro un congruo lasso di tempo (fino a 48 mesi); l'esonero permette ai datori di lavoro, in determinate condizioni dell'attività lavorativa aziendali, di non occupare l'intera percentuale di personale disabile previsto per Legge; tramite compensazione territoriale il datore di lavoro che occupa personale in diverse unità produttive può portare in via automatica le eccedenze di personale disabile presente in una un'unità a compenso del minor numero di lavoratori assunti nelle altre unità produttive.)
• Gestione delle candidature iscritte nelle liste del collocamento obbligatorio

 

PARITA' UOMO DONNA
(Secondo quanto stabilito dal "Codice delle pari opportunità tra uomo e donna" le aziende, pubbliche e private, che occupano oltre 100 dipendenti sono tenute a redigere e inviare il rapporto periodico sulla situazione del personale maschile e femminile alle Consigliere regionali di parità presso le Direzioni regionali del lavoro competenti e alle Rappresentanze Sindacali Unitarie, ovvero i rappresentanti sindacali sul luogo di lavoro.)

 

COMUNICAZIONI IN MATERIA DI LAVORI USURANTI
(In base al D.Lgs. n. 67/2011, che ha disciplinato il beneficio del pensionamento anticipato per gli addetti a lavori particolarmente faticosi e pesanti, il datore di lavoro ha l'obbligo di effettuare due comunicazioni alla Direzione del lavoro e all'ente previdenziale competente per territorio: la prima comunicazione va effettuata entro 30 giorni dall'inizio di lavorazioni svolte in processi produttivi in serie caratterizzati da una "linea catena"; la seconda comunicazione attiene al lavoro notturno, continuativo o in regolari turni periodici, e va effettuata annualmente).

 

COMUNICAZIONE DEL NOMINATIVO DEL RAPPRESENTANTE DEI LAVORATORI PER LA SICUREZZA
(In ottemperanza alla normativa in merito alla salute e sicurezza sui luoghi di lavoro, va comunicato all'Inail il nominativo del RLS in caso di nuova designazione o variazione dello stesso)

 

REPORTISTICA VARIA

• Dati per la determinazione della deduzione IRAP